campanamonzalambo

Come ormai da tradizione, l’Autodromo Nazionale di Monza è stato teatro del round di apertura dell’ottava stagione del Lamborghini Blancpain Super Trofeo Europa.Un weekend ad alto tasso di adrenalina, con tanto pubblico sugli spalti e diversi protagonisti in pista si sono affrontati a bordo delle Lamborghini Huracan. Sono state ben 47 vetture a scendere in pista per la prima prova del campionato. “Apriamo la stagione 2016 del Lamborghini Blancpain Super Trofeo con numeri di partecipazione importanti, che denotano un interesse in costante crescita verso i nostri programmi sportivi; in parallelo alla crescita del numero di vetture in griglia, abbiamo migliorato la struttura organizzativa in pista a supporto dei team clienti, per garantire un servizio all’altezza dei nostri standard qualitativi”, ha commentato Giorgio Sanna, Responsabile Motorsport di Automobili Lamborghini.

Il Lamborghini Blancpain Super Trofeo Europa 2016 si ripresenta con il medesimo format delle due gare (entrambe della durata di 50 minuti con il pit-stop obbligatorio, con i due turni di qualifica di 15 minuti utili a definire gli schieramenti), ma non mancheranno le novità. Prima fra tutte l’introduzione della nuova classe Lamborghini Cup riservata ai piloti con meno esperienza, che va così ad aggiungersi alla Pro, Pro-Am ed Am. Asciutto, poi pioggia e ancora sole: con l’incognita meteo sempre presente ed uno schieramento di 47 vetture, il Lamborghini Blancpain Super Trofeo Europa ha preso il via oggi da Monza.

A mancare non è stato di certo lo spettacolo, con tante novità che hanno segnato questo straordinario avvio della stagione 2016. A riprova di ciò, il fatto che a mettere a segno la vittoria in Gara 1 sia stato il giovane danese Dennis Lind, al suo debutto nel monomarca riservato alle vetture della Casa di Sant’Agata Bolognese. A bordo della gemella vettura oro della Raton Racing la coppia Campana-Deverikos, dopo essere partita dal 24° posto in griglia a causa di un piccolo inconveniente tecnico ha concluso in 14° posizione assoluto e 7° di classe. “Con 47 macchine in pista al primo giro era difficile non toccarsi con qualcuno”, ha commentato Sergio.

Due safety car e numerosi avvicendamen1 nelle posizioni di testa movimentano la seconda gara del weekend. Se ieri, in condizioni incerte di bagnato/asciutto, a mettere tutti dietro era stato il 23enne danese della Raton Racing, la seconda gara del weekend che si è disputata oggi è stata caratterizzata da due safety car, la prima delle quali ha coinciso con l’apertura della finestra dei pit stop, rimescolando decisamente le carte e favorendo il duo della Pro-Am Armindo-Hassid che par1vano addirittura dalla ven1duesima posizione in griglia. La coppia Campana-Deverikos ha terminato al 10 posto assoluto e 5° di classe, facendo ben sperare per le gare successive.

Il prossimo appuntamento del Lamborghini Blancpain Super Trofeo Europa è in programma fra sole tre settimane, il 14 e 15 maggio, sul tracciato inglese di Silverstone.